Twitter | Search | |
Simone Lenzi
In esilio. Se non ti ci mandano, vacci da solo.
4,422
Tweets
1,687
Following
3,099
Followers
Tweets
Simone Lenzi Oct 4
Appello agli sceneggiatori di ollivud: la scena di lei che parla al telefono col capo, mentre i figli chiedono questo e quello, ma intanto brucia la cena in forno e lei poi la scaraventa nel lavabo, BASTA.
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
iliss Oct 2
Comprate e leggete questo libro! è stato una bella sorpresa!
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
ilsensodelridicolo Sep 29
In Esilio è il nuovo libro di , edito "C'è una dimensione che è quella di non sentirsi a casa da nessuna parte. Si è sempre estranei e a disagio, permette di osservare senza fare parte" ora al
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
ilsensodelridicolo Sep 29
Pienone per e , che ci parlano del loro esilio da . Ora al
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Rosaria Carpinelli Sep 28
Domani sarà a Livorno al festival insieme a
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Silvano Rubino 🇪🇺 Sep 27
Replying to @Simone_Lenzi
Sapete che c'è? Mi sono rotto. Me ne vado in esilio (figurato, ovviamente, citazione dal bel libro di ). Per un po' niente politica, neanche sui social (quella "live" l'ho abbandonata già da un pezzetto). So che ve ne farete una ragione. 3/3
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
licia caprara Sep 21
Tutto pronto per , oggi a Lanciano
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
SoloLibri 📚 Sep 21
Il senso del ridicolo 2018: tre giorni dedicati all'umorismo, satira e comicità: 📖 👉🏻
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
licia caprara Sep 7
Settembre, andiamo, è tempo di (ri)pensare. Con parliamo di come si sta
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
ilsensodelridicolo Sep 7
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
ilsensodelridicolo Sep 4
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Edoardo Semmola Aug 30
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
MrJam Aug 30
Un libro come questo è pericoloso, perché ti fa subito venire voglia di scriverne uno tu. Ma forse verrebbe fuori una storia meno precisa e meno originale. Bravo , hai espresso bene tante mie paure, delusioni e idiosincrasie!
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
licia caprara Aug 26
lo raccontiamo presto in Abruzzo. Dove abbiamo un gran bisogno di riflettere sul serio
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Ernesto Aloia Aug 26
Si capiscono più cose dell'orrendo presente italiano leggendo di che diecimila articoli di "analisi" socio-politica. Eppure il romanzo è anche molto altro. E in esilio è dove vorremmo andare tutti. Chapeau.
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Silvano Rubino 🇪🇺 Aug 25
Queste “giornate furibonde, senza atti d'amore, senza calma di vento” mi fanno pensare a di . La tentazione è, come il protagonista del libro, di scegliere l’esilio mentale e politico , smettere di dannarsi per quest’infelice Paese, rifugiarsi nel privato
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Giuseppe Conte Aug 14
Vittime di mitomania (copyright )
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
g. Aug 15
un boato di sensazioni e ricordi che fanno venire in mente la frase di Fossati quando dice che “..c’era un tempo sognato che bisognava sognare”
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Goffredo Pistelli Aug 12
Verrà il giorno in cui le moltitudini* che li han votati, si renderanno conto d’essere stati presi per il naso. E saranno dolori. *copyright
Reply Retweet Like
Simone Lenzi retweeted
Stefania Galli Aug 10
sei il mio primo libro della stagione estiva... e lo apprezzo tanto già dopo le prime righe.
Reply Retweet Like