Twitter | Search | |
Marco Iaria
journalist at 'La Gazzetta dello Sport' specialising in economy and politics in football; author of 'Donne, vodka e gulag. Eduard Streltsov, il campione'
7,033
Tweets
783
Following
10,962
Followers
Tweets
Marco Iaria 1h
Replying to @restivogabriele
Sono mie informazioni
Reply Retweet Like
Marco Iaria 5h
Serie A: ecco la classifica degli sponsor di maglia 2019-20. In testa il Sassuolo grazie a Mapei (18 milioni), la Juve incassa dai videogiochi e libera il retro, 4 club senza marchio principale.
Reply Retweet Like
Marco Iaria 9h
Sì, da quest’anno vietate. Considera però che nel 2018/19 le sponsorizzazioni di maglia del settore betting in Serie A valevano al di sotto dei 10 milioni sui 114 milioni totali.
Reply Retweet Like
Marco Iaria 17h
Ganten una tantum a Nanchino
Reply Retweet Like
Marco Iaria 18h
Per ora sono liberi retro e manica
Reply Retweet Like
Marco Iaria 18h
Domani sulla l’inchiesta sugli sponsor di maglia della 2019-20. Quali sono e quanto valgono. E un confronto impietoso con la Premier League.
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 16
Replying to @Luca110979
Grazie :)
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 16
Dagli esuberi Juve al boom del Napoli ai giovani del Milan: sette domande “economiche” sul mercato di
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Replying to @DavidAmoyal
Many thanks!
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Replying to @RicSpada
Tutto questo va inserito nel più ampio piano di espansione globale, per cui valutare il mercato della Juve in modo settoriale, non immaginandola come un’azienda d’intrattenimento a tutti gli effetti, è riduttivo e fuorviante.
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Replying to @RicSpada
Può essere che siano stati commessi degli errori di valutazione tecnica su alcuni calciatori ma è il prezzo da pagare a una politica aggressiva che comunque nel complesso ha funzionato in questi anni. Il nodo è la capacità di vendere, oltre che il fiuto nell’acquisto.
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Replying to @RicSpada
Però non è che per questo si debba mettere in discussione l’intera politica di mercato, dettata peraltro anche da contingenze (vado sui parametri zero per migliorare la competitività a un costo più basso, dovendo fare ormai la corsa su club che fatturano 200-300 mln in più).
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Replying to @RicSpada
Difficile rispondere in un tweet: sin dal 2011, con l’aumento di capitale, la Juve ha adottato una politica aggressiva sul mercato in modo da garantirsi una riserva ogni anno dal trading. Finora ha funzionato. Quest’estate ci sono stati degli intoppi nelle vendite, è evidente...
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Replying to @Juve_Centric
Sì, se leggi il pezzo si spiega la particolarità di Dybala.
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 12
Gli esuberi della pesano 100 milioni sul bilancio in termini di stipendi e ammortamenti. Sfoltire la rosa (tra risparmi e plusvalenze) è decisivo per l’equilibrio dei conti e la sostenibilità del piano di sviluppo globale.
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 7
La rivalità economica tra Premier League e Liga si riflette sul mercato: inglesi e spagnoli hanno speso finora 1,2 miliardi a testa ma i secondi hanno tre settimane di tempo in più e possono attuare lo storico sorpasso. I nuovi contratti tv aiutano...
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 5
Replying to @armagio
Non è un segno né di forza né di debolezza, è una strategia che credo tenga conto di tutta una serie di elementi, compresi il contesto competitivo e il sistema esterno
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 5
Tenuto conto della sua struttura costi-ricavi, del suo piano di sviluppo globale attuato in autosufficienza, di un uso “scientifico” del trading calciatori, la è ormai tarata su oltre 100 milioni di plusvalenze annue.
Reply Retweet Like
Marco Iaria Aug 1
Ecco anticipi e posticipi delle prime due giornate di
Reply Retweet Like
Marco Iaria retweeted
Libri di Sport Jul 29
🎙 Intervista a . 📖 L’autore di “Donne, vodka e gulag” [] racconta la sua ricerca su Eduard Streltsov, il Pelé sovietico.
Reply Retweet Like